Siete quiUNIL > Sezione d'italiano > docenti e collaboratori > Simone Albonico

Simone Albonico

Professore ordinario  di Letteratura italiana del Medioevo e del Rinascimento
 

A Losanna dal 2007 (dopo aver insegnato all'Università di Pavia, dove si è formato), si occupa in particolare di letteratura del Medioevo e del Rinascimento. Nel Bachelor tiene corsi introduttivi di primo anno, corsi monografici di letteratura, di filologia italiana e su Dante; nel Master seminari e corsi di letteratura e filologia. Dirige mémoires e tesi di dottorato sulla tradizione tra tardo Medioevo e Rinascimento, sull’eredità della tradizione tra Sette e Ottocento, gli archivi letterari moderni. Le ricerche attuali riguardano la letteratura lombarda dal Tre al Cinquecento, la letteratura poetica e la tradizione di testi rinascimentali, la poesia leopardiana. Ha studiato autori del Medioevo e del Rinascimento (tra cui Dante, Petrarca, Bembo, Ariosto, Folengo, Della Casa, Giannotti, Varchi e altri storici fiorentini del Cinquecento), Manzoni, gli archivi letterari del Novecento e le applicazioni informatiche alla filologia.

 

Corso introduttivo
Il C/S (corso-seminario) fornisce le coordinate principali della storia letteraria in Italia dal ’200 al ’500, privilegiando testi e autori maggiori. Le lezioni e lo studio personale condotto regolarmente consentiranno di acquisire una conoscenza di base delle opere letterarie, dell’attività degli autori e dei contesti storico-letterari in cui hanno operato e delle principali questioni critiche che li riguardano; e consentiranno di affrontare una lettura e un’analisi dei testi storicamente consapevole. Il corso sarà seguito nel primo anno (indirizzo B) o nel secondo (indirizzo A). Le conoscenze di base serviranno poi a inquadrare nella storia della letteratura e della cultura gli approfondimenti monografici e metodologici che saranno offerti dagli insegnamenti della seconde partie.
Il corso è valutato attraverso un esame scritto.

Corsi monografici di letteratura
I corsi affrontano testi, autori o generi della letteratura italiana del Medioevo e del Rinascimento con un taglio monografico, e con una preferenza per i principali classici e le loro opere. I modelli di indagine proposti saranno di tipo storico-letterario, stilistico-metrico, filologico, in relazione a quanto richiesto dai diversi casi affrontati.
Insieme a una conoscenza specifica degli argomenti affrontati, il C intende fornire esempi e strumenti di analisi monografica, che gli studenti potranno sviluppare in modo originale per affrontare altri testi e altri argomenti.

Dante
Il C/S (corso-seminario) introduce alla conoscenza della Commedia dantesca attraverso la lettura di una cantica, una all'anno a rotazione. Dopo una breve premessa, ci si dedica soprattutto alla lettura del testo, ponendo le premesse per affrontarlo poi autonomamente. Questo fondamentale esercizio è accompagnato da lavori personali di approfondimento su aspetti o personaggi specifici, che variano anno per anno e in rapporto alle cantiche.
Il corso è valutato attraverso una prova scritta.

Filologia italiana
“Cosa” leggiamo quando leggiamo un testo? Come è arrivato a noi attraverso i secoli? Le edizioni di cui ci serviamo che rapporto hanno con le intenzioni dell'autore e con la tradizione secolare di interpretazione? Come si fa, a partire da molti manoscritti o edizioni antiche, a stabilire un testo, che è poi quello che leggiamo, analizziamo e con cui ci confrontiamo? Per quali testi disponiamo dell'originale dell'autore? Rispondere a queste domande significa innanzitutto assumere la consapevolezza necessaria a qualsiasi lettura e analisi si voglia poi compiere, prendendo coscienza della nostra posizione storica e di come questa condizioni il modo di avvicinare testi che sono stati concepiti e creati nel passato, vicino o lontano. Diventa così possibile affrontare le opere senza tradire le intenzioni e lo spirito dell'autore, e comprendere il contesto in cui hanno avuto origine, il loro significato storico e estetico. Il corso insegna a servirsi di un'edizione critica e a decifrare il significato delle eventuali redazioni d'autore giunte fino a noi.
Il corso è valutato attraverso un esame orale.

Simone Albonico si è occupato di letteratura volgare dal Tre al Cinquecento, con particolare attenzione alla tradizione milanese e lombarda, alla poesia rinascimentale e alla storiografia cinquecentesca, temi su cui ha fornito negli anni diversi contributi (tra gli autori studiati Dante, Petrarca, Bembo, Ariosto, Folengo, Della Casa, Giambullari, Giannotti, Varchi). Gli argomenti vengono affrontati in prospettiva filologica, storico-letteraria, stilistica, di storia della tradizione e dell'interpretazione.
Insieme a questi temi, tuttora prevalenti, altri campi di ricerca sono l'opera di Giacomo Leopardi e di Alessandro Manzoni, gli archivi letterari moderni, le applicazioni informatiche alla filologia.

Progetti di ricerca finanziati di recente o in corso:
FNS Sinergia 2010-2013, “Constructing identity: visual, spatial, and literary cultures in Lombardy, 14th to 16th centuries” (con Serena Romano), con una borsa di dottorato triennale per ricerche sulla poesia volgare di epoca viscontea (borsista Marco Daniele Limongelli).

FNS Sinergia 2014, “ «Modernamente antichi, anticamente moderni». Style and Politics in Renaissance Milan (1395-1535)” (con Serena Romano).

FNS Encouragement 2013-2016, “La giovinezza di un intellettuale. Giovanni della Casa dalla prima formazione al 1537”, con una borsa di dottorato triennale (borsista Mattia Manzocchi).

Codirige la rivista scientifica «Filologia italiana», e fa parte di vari comitati scientifici e editoriali.
Ha rapporti di ricerca con studiosi delle Università di Milano, Roma, Siena, Siena Stranieri, Venezia, Pisa, Trento, della Calabria Ginevra, Friburgo.
Dirige quindici tesi di dottorato, due delle quali in cotutela (con Venezia e con l'Università della Calabria).
I lavori di mémoire si legano, se possibile, agli ambiti della ricerca qui indicati.

Monografie
Ordine e numero. Studi sul libro di poesia e le raccolte poetiche nel Cinquecento, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2006.

Il ruginoso stile. Poeti e poesia in volgare a Milano nella prima metà del Cinquecento, Milano, Franco Angeli, 1990.

Edizioni di testi
Alessandro Luzio, Rodolfo Renier, La coltura e le relazioni letterarie di Isabella d’Este Gonzaga, a cura di Simone Albonico, Introduzione di Giovanni Agosti, Indici a cura di Alessandro della Casa, Stefania Signorini, Roberto Vetrugno, Milano, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2006.

Storici e politici fiorentini del Cinquecento, a cura di A. Baiocchi. Testi a cura di S. Albonico, Milano-Napoli, Riccardo Ricciardi Editore, 1994.

Le odi di Renato Trivulzio. Edizione critica e saggio di commento, Tesi di dottorato di ricerca (IV ciclo), Pavia, 1992.

Simone Albonico, Gli abbozzi e il testo della «Pentecoste», in «Studi di filologia italiana», XLV (1987), pp. 207-82, poi in A. MANZONI, La Pentecoste (1822-1823), Nota al testo e apparati, in A. Manzoni, Inni Sacri, a cura di Franco Gavazzeni, Milano, Fondazione Pietro Bembo/Ugo Guanda Editore in Parma, 1997 (terza edizione 2013), pp. 301-48.

Curatele
Valorosa vipera gentile. Poesia volgare attorno ai Visconti fra Trecento e primo Quattrocento, a cura di Simone Albonico, Marco Limongelli e Barbara Pagliari, [Losanna 22-23 giugno 2012,] Roma, Viella, 2014.

Marco Praloran 1955-2011. Studi offerti dai colleghi delle università svizzere, raccolti da Simone Albonico, a cura di Silvia Calligaro e Alessia Di Dio, Pisa, ETS, 2013.

Marco Praloran 1955-2011. Lo stile di uno studioso, Atti del convegno, Università di Losanna, 8-9 settembre 2012, a cura di Simone Albonico e Matteo M. Pedroni, con la Bibliografia degli scritti e un disegno di Martin Soto Climent, Pisa, ETS, 2013 (organizzazione del convegno, e cura del volume con Matteo M. Pedroni).

Brescia per Vittorio Sereni 1983-2003, Testi raccolti in occasione del Convegno di studi e della Mostra documentaria, 10-28 febbraio 2003, Brescia, Liceo Classico Arnaldo, 2003 (con G. Raboni, cura della mostra e del volume).

sul Tesin piantàro i tuoi laureti. Poesia e vita letteraria nella Lombardia spagnola (1535-1706), Catalogo della mostra, Pavia, Castello Visconteo, Pavia Edizioni Cardano, 2002 (con Felice Milani, cura della mostra e del volume).

Soluzioni informatiche e telematiche per la filologia, Pavia, 30-31 marzo 2000, accessibile dal 2001, <http://studiumanistici.unipv.it/dipslamm/pubtel/Atti2000/sommarioAtti.htm> (cura del Seminario e della pubblicazione in rete).

Due seminari di filologia. “Testo e apparato nella filologia d’autore”, “Filologia e critica stilistica in Gianfranco Contini 1933-1947”, a cura di S. Albonico, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 1999.

Per Cesare Bozzetti. Studi di letteratura e filologia italiana, a cura di S. Albonico, A. Comboni, G. Panizza e C. Vela, Milano, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 1996.

Siti web con risorse scientifiche

Repertorio degli archivi letterari lombardi del Novecento (2005-2007), progetto scientifico e direzione, <http://www.lombardiabeniculturali.it/archivi/progetti/MIPR000286/>.

Archivi letterari lombardi del Novecento - ArchiLett900 (2005-2007) , progetto scientifico e direzione, <http://www.lombardiabeniculturali.it/archivi/progetti/MIPR000284/>.

ALI-RASTA Antologie della lirica italiana-Raccolte a stampa, progetto e direzione di S. Albonico, a cura di C. Animosi e G. Nuvolone, <http://rasta.unipv.it/>.

I testimoni della Vita Nova, progetto e direzione di S. Albonico, a cura di S. Albesano, G. Cura Curà, M. Finazzi, S. Merli, 2002: <http://vitanova.unipv.it/>.


Discussioni
Ieri, oggi, domani, «Ecdotica», 9 (2012), pp. 297-311.

Ecdotiche al bivio, in «Ecdotica», 7 (2010), pp. 169-83.


Saggi e contributi in miscellanee, riviste, opere collettive
Premessa a Valorosa vipera gentile. Poesia volgare attorno ai Visconti fra Trecento e primo Quattrocento, a cura si Simone Albonico, Marco Limongelli e Barbara Pagliari, [Losanna 22-23 giugno 2012,] Roma, Viella, 2014, pp. 7-22.

Un testo pavese in prosa del primo Quattrocento, in Valorosa vipera gentile. Poesia volgare attorno ai Visconti fra Trecento e primo Quattrocento, a cura si Simone Albonico, Marco Limongelli e Barbara Pagliari, [Losanna 22-23 giugno 2012,] Roma, Viella, 2014, pp. 147-68.

Pierfrancesco Giambullari, in Autografi dei letterati italiani. Il Cinquecento, tomo II, a cura di Matteo Motolese, Paolo Procaccioli, Emilio Russo, consulenza paleografica di Antonio Ciaralli, Roma, Salerno editrice, 2013, pp. 201-16.

Donato Giannotti, in Autografi dei letterati italiani. Il Cinquecento, tomo II, a cura di Matteo Motolese, Paolo Procaccioli, Emilio Russo, consulenza paleografica di Antonio Ciaralli, Roma, Salerno editrice, 2013, pp. 217-34.

Appunti sulla cultura letteraria a Milano dalla prima dominazione francese al 1560, in Prima di Carlo Borromeo. Lettere e arti a Milano nel primo Cinquecento, a cura di Eraldo Bellini e Alessandro Rovetta, Roma, Bulzoni, 2013, pp. 45-60 («Studia Borromaica», 27).

Donato Giannotti e gli ultimi giorni della Repubblica fiorentina, in Varchi e altro Rinascimento. Studi offerti a Vanni Bramanti, a cura di Salvatore Lo Re e Franco Tomasi, Manziana, Vecchiarelli, 2013, pp. 217-31.

Virgilio e Petrarca nel «Canto notturno» di Giacomo Leopardi, in Marco Praloran 1955-2011. Studi offerti dai colleghi delle università svizzere, raccolti da Simone Albonico, a cura di Silvia Calligaro e Alessia Di Dio, Pisa, ETS, 2013, pp. 173-92.

Parole di saluto, in Marco Praloran 1955-2011. Lo stile di uno studioso, Atti del convegno, Università di Losanna, 8-9 settembre 2012, a cura di Simone Albonico e Matteo M. Pedroni, con la Bibliografia degli scritti e un disegno di Martin Soto Climent, Pisa, ETS, 2013, pp. 13-16.

Ricordo di Marco Praloran, in L’Orlando furioso e la tradizione cavalleresca, a cura di A. Izzo, «Versants», Rivista svizzera di letterature romanze, 59:2, fascicolo italiano, 2012, pp. 213-20.

Milano e milanesi nell’opera di Girolamo Ruscelli, in Girolamo Ruscelli. Dall’accademia alla corte alla tipografia, Atti del Convegno internazionale di studi (Viterbo, 6-8 ottobre 2011), a cura di Paolo Marini e Paolo Procaccioli, Manziana, Vecchiarelli, 2012, pp. 173-91.

Osservazioni sul commento di Vellutello a Petrarca, in Il poeta e il suo pubblico, a cura di Massimo Danzi e Roberto Leporatti, Genève, Droz, 2012, pp. 63-100.

Lettura del canto X dell’«Orlando furioso», in «Giornale storico della letteratura italiana», vol. CLXXXIX (2012), pp. 1-22.

Verso lo stile magnifico. Leopardi e Giovanni della Casa, in Leopardi e il Cinquecento, a cura di Paola Italia, Pisa, Pacini, 2010, pp. 59-82.

Un’interpretazione della struttura del «Purgatorio», in Letteratura e filologia tra Svizzera e Italia. Studi in onore di Guglielmo Gorni, ed. M.A. Terzoli et al., Roma 2010, pp. 213-37.

Il tempo e lo spazio nella lirica del Rinascimento, in Figura e racconto. Figure et récit, ed. Gabriele Bucchi, Ivan Foletti, Marco Praloran e Serena Romano, Firenze 2009, pp. 267-85.

La sestina 237, in «Lectura Petrarce», XXVIII-XXIX 2008-2009 (2009), pp. 3-25.

Premessa; fiches 19-21, 23, 69, 72-73, 108, 181, 189, 207, 244, 271-73, 287, 292, 302-3, 318, 347.2; introductions aux trois sections principales pp. 19-20, 35-36, 46-47; dans le volume A carte scoperte. Repertorio dei fondi letterari lombardi del Novecento. Archivi di persona, ed. Silvia Albesano, Milano, Officina libraria, 2009 (dans la série «Archivi letterari lombardi del Novecento - ArchiLett900», ed. Simone Albonico).

Giacomo Leopardi, A se stesso, in Filologia e storia letteraria. Studi per Roberto Tissoni, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2008.

Un caso dimenticato di filologia d’autore. L’«Orazione a Carlo V» di Giovanni della Casa, in Giovanni della Casa ecclesiastico e scrittore. Atti del Convegno di Firenze, novembre 2003, Firenze, Istituto di Studi sul Rinascimento, 2007, pp. 513-37.

Raccolte a stampa antologiche del petrarchismo e della poesia italiana dal Cinque al Settecento. Un archivio (<http://rasta.unipv.it/>), in Il Petrarchismo. Un modello di poesia per l’Europa, Atti del convegno, Roma, Bulzoni, 2007, pp. 311-48.

Sulla struttura dei ‘canzonieri’ nel Cinquecento, in I canzonieri di Lucrezia, Atti del convegno internazionale sulle raccolte poetiche iberiche dei secoli XV-XVII. Unipress, Ferrara, 2005.

Sull’utilizzo della codifica TEI in filologia, in Lou Burnard, C. M. Sperberg-McQueen, Il manuale TEI-LITE. Introduzione alla codifica elettronica dei testi letterari, a cura di Fabio Ciotti, Milano, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2005, pp. 239-256.

I manoscritti miscellanei di rime quattro-cinquecenteschi. Il progetto di ricerca ALI-MAMIR (Manoscritti Miscellanei Rinascimentali), in La lirica del Cinquecento. Seminario di studi in memoria di Cesare Bozzetti, a cura di R. Cremante, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2004, pp. 221-50.

Come leggere le «Rime» di Pietro Bembo, in «Filologia italiana», I (2004), pp. 159-80.

Nota su Foscolo e Petrarca, in «Stilistica e metrica italiana», IV (2004), pp. 228-39.

Descrizione delle «Rime» di Giuliano Goselini, in Sul Tasso. Studi di filologia e letteratura italiana offerti a Luigi Poma, a cura di F. Gavazzeni, Roma-Padova, Antenore, 2003, pp. 3-55.

Oratoria e letteratura a Milano nell’epoca di Luigi XII, in Louis XII en Milanais. XLIe Colloque international d’études humanistes, 30 juin-3 juillet 1998, Actes réunis par Ph. Contamine et Jean Guillaume, Paris, H. Champion, 2003, pp. 53-65.

Nota, in Brescia per Vittorio Sereni 1983-2003, Testi raccolti in occasione del Convegno di studi e della Mostra documentaria, 10-28 febbraio 2003, Brescia, Liceo Classico Arnaldo, 2003, pp. 51-54.

Introduzione, cappelli e schede in sul Tesin piantàro i tuoi laureti. Poesia e vita letteraria nella Lombardia spagnola (1535-1706), Catalogo della mostra, Pavia, Castello Visconteo, Pavia Edizioni Cardano, 2002 (pp. 17-21, 49-58, 72-77, 83-86, 89-101, 105-111, 118-26).

La lirica del Cinquecento, in Storia della Letteratura italiana, vol. X, La tradizione dei testi, coordinato da C. Ciociola, Roma, Salerno, 2001, cap. XV (pp. 693-740).

Per un commento a Rvf 50. Parte prima, in «Stilistica e metrica italiana», I (2001), pp. 3-30.

Per la codifica (TEI)-XML dei manoscritti della Vita Nova di Dante, S. Albonico, M. Finazzi, S. Albesano, G. Cura Curà, A. Maini, Seminario presso l’Universita degli Studi di Pisa-Cibit, 7 marzo 2001: <http://ada2.unipv.it/~finazzi/slides/pisa/> (attualmente non disponibile).

Considerazioni preliminari al Seminario di studi Soluzioni informatiche e telematiche per la filologia, Pavia, 30-31 marzo 2000, accessibile dal 2001:
<http://studiumanistici.unipv.it/dipslamm/pubtel/Atti2000/seminario.htm>.

Sulla fortuna dell'Orazione a Carlo V di Giovanni della Casa (con una inedita traduzione latina), in «Bollettino Storico Piacentino», XCV (2000 [ma 2001]), fasc. II, pp. 233-60.

Libri italiani a Lione 1540-1560, in «Nuova Rivista di Letteratura Italiana», III (2000), fasc. I, pp. 203-17.

Osservazioni sulla struttura delle «Satire», in Fra satire e rime ariostesche, Gargnano del Garda, 14-16 ottobre 1999, a cura di C. Berra, Bologna, Cisalpino, 2000 (Quaderni di Acme, 43), pp. 65-82.

Uno sconosciuto prosimetro pastorale di primo Cinquecento, in Il prosimetro nella letteratura italiana, a cura di A. Comboni e A. Di Ricco, Trento, Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche, 2000, pp. 253-85.

Una «Selva» di Giovanni Vendramini a Muzio Sforza (1551). Per la poesia manieristica a Milano, in «Italique», II (1999), pp. 57-79.

Profilo delle Accademie letterarie milanesi nel Cinquecento, in Rabisch. Il grottesco nell’arte del Cinquecento. L’Accademia della Val di Blenio, Lomazzo e l’ambiente milanese, Catalogo della mostra Lugano, 28 marzo-21giugno 1998, Milano, Skira, 1998, pp. 101-10.

Approssimazioni all’oratoria del Casa, in Per Giovanni della Casa. Ricerche e contributi, Gargnano del Garda (3-5 ottobre 1996), a cura di Gennaro Barbarisi e Claudia Berra, Milano, Cisalpino, 1997 (Quaderni di Acme, 27), pp. 437-456.

Experientia, in Operosa parva per Gianni Antonini, Studi raccolti da D. De Robertis e F. Gavazzeni, Verona, Edizioni Valdonega, 1996, pp. 167-79.

Uccidere il tiranno, in Per Cesare Bozzetti. Studi di letteratura e filologia italiana, a cura di S. Albonico, A. Comboni, G. Panizza, C. Vela, Milano, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 1996, pp. 443-64.

Appunti su Ludovico il Moro e le lettere, in Ludovicus dux, a cura di L. Giordano, Vigevano, Diakronia - Società Storica Vigevanese, 1995, pp. 66-91.

«A me li studi miei Giovano», in «Verbanus», 13 (1992) [=Studi in memoria di Pier Giacomo Pisoni, vol. I], pp. 75-86.

Ippolita Clara, in Veronica Gambara e la poesia del suo tempo nell’Italia Settentrionale, Atti del convegno internazionale [Brescia-Correggio, 17-19 ottobre 1985], a cura di C. Bozzetti, P. Gibellini, E. Sandal, Firenze, Olschki, 1989, pp. 323-83.

Spoglie manzoniane, in Studi offerti ad Anna Maria Quartiroli e Domenico Magnino, Pavia, 1987, pp. 199-210.


Recensioni
Recensione a Monica Berté, Petrarca lettore di Svetonio, Messina, Università degliStudi di Messina, Centro interdipartimentale di studi umanistici, 2011, in «Bibliothèque d’humanisme et Renaissance», LXXV (2013), pp. 603-8.

Recensione a R. Bizzocchi, Genealogie incredibili. Scritti di storia nell’Europa moderna, Bologna, il Mulino, 1995, in «Rivista storica italiana», CIX (1997 [ma 1998]), pp. 1124-36.

Recensione a B. Tasso, Rime, a cura di Domenico Chiodo e Vercingetorige Martignone, Torino, RES, 1995, 2 voll., in «Studi tassiani», 1996 [ma 1998], pp. 231-36.

Recensione a Ennio Sandal, L’arte della stampa a Milano nell’età di Carlo V. Notizie storiche e annali tipografici (1526-1556), Baden-Baden, Valentin Koerner editore, 1988, pp. 148 (Bibliotheca bibliographica aureliana, CXIV), in «Rivista di letteratura italiana», VII (1989), pp. 189-210.

Cerca:
 Go
 
rss/atom
facebook twitter itunes youtube 

Elenco delle pubblicazioni

Curriculum dettagliato

Anthropole - CH-1015 Lausanne  - Svizzera  -  Telefono +41 21 692 29 13  -  Fax +41 21 692 29 35
Swiss University