Vous êtes ici: UNIL > Les littératures suisses: enseignements et projets > Archives > Programmes 2007-2013 > Programma 2010-2011 *it*

Programma dell'anno accademico 2010-2011

Arrivare o ritornare: lo sguardo straniero" sulla Svizzera

Le letterature della Svizzera si nutrono del fenomeno della migrazione. Da una parte, soprattutto nel secolo scorso, autrici ed autori di altri paesi e di altre culture si sono impegnati a formulare l’esperienza del loro arrivo in Svizzera. Questo sguardo esterno permette di osservare la Svizzera a distanza, rivelando o mettendo in dubbio tutto ciò che di essa si dà per scontato, e nel contempo aprendola ad altre culture e ad altre lingue. D’altra parte anche le letterature della Svizzera hanno sviluppato il tema da lungo tempo, da una prospettiva diversa: quella di chi, ritornando in patria, osserva con meraviglia e paura i cambiamenti avvenuti nella propria terra, che non riconosce più come tale. Alcuni capolavori della letteratura svizzera di lingua tedesca, da Keller a Frisch a Dürrenmatt, fanno del ritorno in patria il tema centrale. Questo sguardo perplesso di chi ritorna si rispecchia nella complessità dello scrivere in Svizzera e sulla Svizzera, nella ricerca di un equilibrio fra appartenenza identitaria e riferimento alle grandi culture di riferimento che si situano oltre i confini politici elvetici. Coloro che tornano in patria portano con sé questa esperienza e questo sguardo problematico e complesso.
Come viene restituito nel testo letterario lo sguardo di chi arriva e di chi ritorna? Quale linguaggio usare per restituire l’esperienza del varcar frontiere? Che cosa vedono gli eroi dei romanzi, cosa dice il narratore? Quali conoscenze culturali deve avere il lettore ? Tutte le culture linguistiche della Svizzera condividono nello stesso modo questo sguardo ? La constatazione dell’essere “straniero” è documentabile anche per la migrazione all’interno della Svizzera ?
A queste domande sono dedicati dieci seminari nell’anno accademico 2010-2011. Questi seminari sono completati e approfonditi anche attraverso il confronto dei risultati in manifestazioni e giornate di studio comuni.

 

Seminari proposti nell'anno accademico 2010-2011

 

semestre autunnale

Sylviane Dupuis, Unige : Littérature de Suisse romande : C. F. Ramuz, La Beauté sur la terre et R. Pinget, Malicotte-la-Frontière : l’art – la frontière – l’exil. Séminaire, automne, MA2+3 jeudi 16-18h.

Peter Gasser, UniNe: Ankommen und Heimkehren: der fremde Blick auf die Schweiz. Séminaire, automne, mardi 14-16h, B. 2.79.

Daniel Maggetti, Unil: Arriver / revenir en Suisse. Séminaire, automne, lundi 10-12h.

Dominik Müller, Unige: Max Frischs Stiller und andere Rückkehrer in der Literatur aus der Schweiz. Cours/séminaire, automne, mercredi 14-16h.

Peter Utz, Unil: Hauptseminar: Ankommen und Heimkehren: der fremde Blick auf die Schweiz. Séminaire, automne, mardi 10-12h, aud. 5060.

Irene Weber Henking / Anne-Laure Pella, Unil: Ramuz und Gotthelf : Die Rezeption der literarischen Polyphonie. Séminaire, automne, jeudi, 10–12h.


semestre primaverile

Marco Schnyder, Histoire, Unige: La Suisse vue d’ailleurs. Séminaire, printemps, mercredi 10-12h A 113.

Reto Sorg, Unil: Vom Poproman zur Parahistorie: Christian Krachts Romanwerk. Séminaire, printemps, mardi 15-17h.

 

 

Recherche:
 dans ce site:
   
   
 Go
 
rss/atom
Anthropole 5057 - CH-1015 Lausanne  - Suisse  -  Tél. +41 21 69229 79  -  Fax +41 21 69229 35
Swiss University